Come aiutare un cocainomane

aiutare cocainomane

La dipendenza da cocaina è una malattia seria che comporta un insieme di danni a livello fisico, mentale e sociale al dipendente e dagli esiti potenzialmente letali.
Per questi motivi è importante che se si conoscono cari, parenti, amici o anche conoscenti che abusano nel consumo di cocaina aiutarli a intraprendere un percorso di disintossicazione può significare salvare loro la vita.

Interagire con un dipendente da cocaina è una questione molto delicata e che presenta delle difficoltà, per questo nei percorsi terapeutici i dipendenti sono seguiti da personale professionale qualificato a gestire i problemi psicologici attinenti alle dipendenze.
Anche se non siamo psicologi o medici possiamo però renderci utili tendo a mente alcuni accorgimenti e usando sempre il massimo tatto.

Aiutare un cocainomane, consigli utili

Intanto se si hanno dubbi su una persona la prima cosa è parlargli in merito alle proprie preoccupazioni, questo può essere un modo per sincerarsi se la persona è effettivamente dipendente. In caso il cocainomane riconosca di essere un consumatore di cocaina occorre, sempre con tatto, ricordargli i rischi per la sua salute che la dipendenza comporta e di come sia possibile uscirne ma che questa non deve essere una scusa per indulgere nel consumo. Ogni giorno di consumo sono danni spesso irreversibili oltre a rischi di morte improvvisa.

Questo ovviamente se il dipendente ammette chiaramente la sua dipendenza da sostanze. Questo è molto importante perché già il riconoscere di avere un problema è un passo che non tutti i cocainomani fanno ma è la premessa necessaria per volersi curare.

Se invece il cocainomane non risconosce di avere un problema (pur ammettendo di far uso di cocaina) o addirittura nega di farne uso quando voi sapete con certezza che vi è un consumo la questione è più delicata. Occorre cercare di mettere di fronte la questione al dipendente senza però aggressività, ricatti o intimidazioni che possono indurre una fuga dal confronto. Meglio allora sottolineare la propria preoccupazione per la salute della persona che fa uso di cocaina, ricordando tutti i rischi che l’abuso comporta ma anche che una soluzione esiste se si ha la volontà di voler smettere di consumare droga lasciandosi aiutare in un percorso mirato e professionale di disintossicazione.

Come detto gestire una personalità dipendente è un’impresa difficile per chiunque, chiedete consiglio a uno psicologo, a un consulente esperto delle dipendenze o fissate un incontro al SERT della vostra città per confrontarvi con persone che per lavoro e studi conoscono bene la materia.

In ogni caso è tassativo non aiutarlo economicamente a continuare ad acquistare le dosi, l’aiuto deve essere di comprensione e indirizzamento verso la cura non di fornire denaro, nonostante la sofferenza che possiamo vedere in casi di astinenza. E’ normale ma sbagliato che genitori o amici si sentano in colpa per un dipendente, in ogni caso il dovere è quello di farlo smettere o fargli chiedere aiuto a chi può condurlo a una vita sobria.

Per aiutare veramente un cocainomane è fondamentale lasciare che sia lui ad assumersi la responsabilità per il proprio comportamento, se si intende aiutarlo a recuperare il suo problema di dipendenza.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

2 + 4 =