Cocaina e depressione

cocaina depressione

In condizioni di sofferenza psicofisica la tentazione di ricorrere ad un aiuto con uno stimolante come la cocaina può essere tutt’altro che inusuale.

Un detto nel mondo del recupero dalle dipendenze sostiene che la cocaina può portare ad avere problemi mentali ma i problemi mentali non portano verso la cocaina. Il detto, come spesso accade, è solo in parte giustificato, perché le motivazioni che portano una persona a consumare la cocaina sono complesse e diversificate ma in alcuni casi alcune condizioni psichiatriche, se non diagnosticate in tempo e non trattate, possono indurre a comportamenti abusanti tra cui consumare cocaina.

In special modo i disturbi di tipo depressivo causano spesso dolorosi sentimenti di disagio e opprimente tristezza, mancanza di speranza, disperazione, senso di isolamento e solitudine oltre ad altri disturbi di natura psicosomatica.

In queste condizioni di sofferenza psicofisica, in mancanza di una prescrizione di farmaci adeguati, la tentazione di ricorrere ad un’automedicazione con uno stimolante come la cocaina può essere tutt’altro che inusuale. Sia quando si è consapevoli di avere uno stato patologico depressivo sia quando si ha solo cognizione del disagio ma non si ha nemmeno una diagnosi o un sospetto di avere problemi psichiatrici (in pratica non si sa di vivere uno stato patologico e quindi di avere la speranza di una cura).

Si pensi qui, solo per citare un esempio, del caso di un notissimo cantante e uomo di spettacolo italiano che pochi anni fa dichiarò di fumare la cocaina come antidoto a momenti depressivi per capire come anche a livelli elevati questa declinazione della cocaina in senso curativo sia tanto diffusa quanto drammaticamente errata.
Il ricorrere al consumo di cocaina ovviamente non cura la depressione bensì non fa che creare fluttuazioni umorali molto più marcate in cui al picco euforico della dose si sussegue uno status di depressione anche peggiore rispetto a quello che prova il dipendente non depresso.

Questi ritorni di depressione post effetto possono essere così dolorosi da indurre ad un craving per la cocaina molto forte accelerandone tutti gli effetti negativi sia tossici che da dipendenza.

Altro caso è quello di chi depresso e in cura farmacologica assume nel contempo cocaina. Gli effetti del farmaco possono a seconda dei casi essere potenziati o ridotti con il risultato che la cura viene disinnescata e la salute del dipendente è messa in grave pericolo.
Sempre per pazienti depressi riconosciuti può accadere che in fase di disintossicazione dalla cocaina la loro paura di ricadere in qualsiasi tipo di dipendenza li porta a rifiutare insieme con la droga anche le medicine antidepressive. Questo perché il timore di sostituire la cocaina con altre sostanze, per quanto medicine approvate e necessarie per la loro problematica psichiatrica, li porta a preferire lo stato spesso molto doloroso di depressione rinunciando al sollievo e alla cura forniti dai farmarci disponibili.

Questi pazienti cosiddetti con doppia diagnosi in cui è riscontrato un problema sia di dipendenza da cocaina che problematiche psichiatriche (ad esempio depressione) devono evitare di giungere a conclusioni autonome in tal senso ma parlarne con il loro medico o psichiatra di riferimento e trovare con lui il miglior approccio per gestire la doppia patologia.

Una distinzione che è utile fare (ove la memoria del dipendente lo renda possibile) è se lo stato depressivo ha preceduto l’iniziare ad abusare di cocaina o è intervenuto successivamente al consumo di cocaina.

Questo perché qualora la depressione ha preceduto il consumo di cocaina e magari è stata una concausa che ha portato il soggetto verso la cocainomania la depressione andrà trattata prima del percorso riabilitativo dalla dipendenza, mentre un dipendente che ha manifestato depressione in seguito all’abuso di cocaina potrà essere trattato direttamente per la sua dipendenza da sostanza se i sintomi depressivi sono riconosciuti come effetti collaterali dell’intossicazione della cocaina.

Similar posts
Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

9 - 4 =