I danni della Cocaina

danni cocaina

I danni provocati dalla Cocaina

Secondo i dati della relazione sull’evoluzione del fenomeno della droga in Europa, presentata dall’Agenzia europea delle droghe (Oedt), la cocaina continua ad essere, dopo la cannabis, la droga più amata dagli europei con consumi al galoppo e raddoppio in un anno dei decessi.

Quasi 14 milioni di adulti tra i 15 e i 64 anni l’hanno provata; 4 milioni nell’ultimo anno.

L’Italia resta ai vertici delle classifiche (2,9% di consumatori sulla popolazione generale), dopo spagna e Regno Unito (6,2%).

L’attrazione verso la cocaina non riguarda solo i giovani: un tossicodipendente su cinque ha 40 o più anni. La percentuale di quarantenni e ultraquarantenni in cura è quasi raddoppiata rispetto a 10 anni fa, quando non superava il 10%.

Danni della Cocaina sugli organi

L’utilizzo prolungato della sostanza provoca danni irreparabili a livello cerebrale: una riduzione dei neuroni e delle loro connessioni. Determina una perdita di peso cerebrale (la cosiddetta atrofia cerebrale) per un assottigliamento della sostanza grigia (che provoca riduzione dell’intelletto) e un ridotto volume della sostanza bianca.

Si verifica quindi un precoce invecchiamento del cervello con sintomi simili alle demenze presenti nelle persone anziane (demenza d’Alzheimer), sindromi neurologiche, malattie cerebrovascolari e maggiore rischio di ischemie ed emorragie cerebrali.

L’uso cronico espone inoltre ad aumentato rischio di aterosclerosi e trombosi: l’iperattivazione dell’apparato cardiovascolare, insieme alla vasocostrizione provocate dalla cocaina, sono causa di  ipertensione arteriosa, aritmie, infarto miocardico ed ictus.
Inoltre può portare a disfunzione erettile con calo della libito, impotenza e oligospermia.

L’assunzione per inalazione può portare a un danneggiamento progressivo dei tessuti interni e dei capillari del naso, con riduzione notevole della capacità olfattiva, frequenti perdite di sangue, ulcere, perforazione delle cartilagini e quindi del setto nasale.

Effetti e danni della Cocaina sulla psiche

La cocaina produce danni soprattutto a livello psichico: il consumo prolungato, porta ad una progressiva modificazione dei tratti della personalità in senso paranoideo: il consumatore può diventare sospettoso, irritabile, ha la sensazione di trovarsi in un ambiente ostile; può sviluppare, talvolta, un vero e proprio delirio paranoide.

La cocaina altera il funzionamento del cervello facendo comparire disturbi spesso non distinguibili da quelli causati da una psicosi. Il cocainomane è convinto di essere spiato, perseguitato, il tono dell’umore è disforico, in certi casi presenta allucinazioni.

Frequenti sono gli attacchi di panico e uno stato di profonda depressione, che può durare anche alcune settimane. Inoltre la cocaina accentua patologie psichiche del soggetto stesso.

Abuso di Cocaina e Incidenti Stradali

Ogni fine settimana c’è sangue sulle strade, a causa degli incidenti dovuti alla guida sotto l’effetto di alcool, stupefacenti come la cocaina e alla velocità.

Nonostante leggi e controlli, chi usa cocaina continua a mettere in atto comportamenti rischiosi soprattutto alla guida. Ciò è causato dal fatto che chi usa cocaina perde sempre più la percezione del pericolo, il senso del limite delle proprie capacità.

Ha la sensazione di poter fare qualsiasi cosa, ha una ridotta percezione di ostacoli, una mancata percezione del rischio, assume comportamenti aggressivi. Tutti questi fattori aumentano il rischio di incidenti stradali che spesso si rivelano mortali.

Dipendenza da Cocaina: preoccupante fenomeno in espansione.

E’ importante considerare che il consumo di cocaina non solo sta aumentando pesantemente e con rapidità, ma anche che può causare decessi, persino quando l’assunzione è occasionale e le dosi sono basse. In Europa in un anno sono aumentate di un milione sia le persone che hanno provato la cocaina che quelle che l’hanno assunta abitualmente. Il livello di consumo è particolarmente concentrato in alcuni Paesi tra cui l’Italia, dove il rapporto uomo-donna è di 6:1 e l’età media dei consumatori di 34 anni.

Preoccupa il boom di decessi: nel 2008 sono raddoppiati, passando dai 500 del 2007 a mille. Nello stesso anno 70mila europei hanno cominciato a curarsi dalla dipendenza da polvere bianca, il 17% di tutti i nuovi pazienti che si sottopongono a trattamento.

La cocaina si distingue da altre sostanze psicotrope per l’elevata sensazione di adattamento che induce nel soggetto che la assume ai ritmi di attività psico-fisica propri della società attuale e per il suo enorme grado di diffusione nelle società occidentali.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

10 - 6 =