Pregiudizi verso il dipendente da Cocaina

pregiudizi dipendente Cocaina

L’ex dipendente da Cocaina in Inghilterra deve fronteggiare molti pregiudizi, ma lo stigma non è solo degli inglesi.

Circa la metà degli inglesi non vorrebbe avere come vicino un ex tossicodipendente. Sia esso un ex consumatore di Cocaina o altre sostanze illegali anche dopo un percorso di riabilitazione un dipendente deve fronteggiare una diffidenza sociale molto forte.

E’ il risultato di uno studio condotto appunto nel Regno Unito ma che pare dare un’immagine che vale per molti paesi occidentali in cui lo status di ex dipendente è visto sempre come uno status problematico da parte di una grande fetta della popolazione.
In Inghilterra i pregiudizi verso gli ex dipendenti da sostanze sono piuttosto diffusi e creano problemi abitativi, sociali e anche lavorativi se è vero che sono riportati vari casi di licenziamenti di persone la cui unica mancanza era quella di aver avuto una biografia con problemi di cocainodipendenza o altre dipendenze, anche se dietro le spalle.

Questo sigma rappresenta un grosso stress per chi, uscito dal problema della dipendenza, vuole reinserirsi nella società in modo armonico e funzionale, purtroppo gli ostacoli non mancano a partire dal linguaggio visto che anche il termine con cui gli ex dipendente sono etichettati in UK, ovvero Junkies, ha un’accezione molto negativa paragonabile a termini quali lunatic o psycho (due termini per definire la follia e non in modo amichevole o scherzoso).

Il presidente della Drug Policy Commission britannica sostiene che è necessario un cambio di mentalità nella popolazione perché la maggior parte dei pregiudizi sugli ex dipendenti sono infondati ma la loro etichettatura negativa li penalizza sia socialmente che professionalmente minando la loro possibilità di rientrare in modo completo e armonico nella società.

I dati dell’indagine parlano chiaro: circa il 43% dei 3000 intervistati inglesi sostiene che non vorrebbe un ex dipendente come vicino di casa, il 59% non vorrebbe colleghi di lavoro con problemi di dipendenza anche se risolti e circa il 33% sostiene che chiunque instauri una relazione con una persona che ha avuto problemi di una qualche dipendenza è uno sconsiderato per dire poco.

Il paradosso però è che oltre l’80% riconosce che per l’ex dipendente è importante ritornare ad essere parte della società e vivere una vita normale e integrata.
Al di là delle contraddittorietà che creano paura e pregiudizi, un fatto riconosciuto è che l’impatto per gli ex dipendenti, come per chiunque sia soggetto a discriminazioni e rigetto pregiudiziale, è molto negativo.

L’autostima e la motivazione dell’ex dipendente può essere messa a dura prova con tutti i rischi che si possono facilmente immaginare.

Questo è un problema che la società inglese, oltre che degli oltre 330.000 cittadini che hanno problemi di dipendenza, devono considerare con attenzione per rendere sempre più efficaci i percorsi di cura dalla dipendenza sia essa cocainica o di altra natura.

Similar posts
Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

5 - 1 =