Scosse al cervello per vincere la dipendenza da cocaina

scosse al cervello dipendenza cocaina

Interessanti scoperte arrivano dal mondo della scienza per curare la dipendenza da cocaina. I dettagli di un recente studio hanno rivelato che…

Un recentissimo studio pubblicato sulla rivista European neuropsychopharmacology ha infatti dimostrato che delle mini scosse sul cervello possono risultare utili per contrastare la dipendenza da cocaina, questa droga così subdola e molto diffusa nel nostro presente.

I risultati dello studio, proposto in una versione pilota, hanno dimostrato che le mini scosse potrebbero essere efficaci nelle persone che sono completamente intossicate dalla droga e che quindi manifestano una dipendenza dal carattere grave. La ricerca è stata condotta da un pool di medici ricercatori che lavorano in Italia e negli Stati Uniti e ha dato vita a uno studio randomizzato che si è impegnato a utilizzare un regolare trattamento con rTms, la Stimolazione magnetica transcranica ripetitiva, una pratica che applica impulsi magnetici a un’area del cervello ben localizzata e che viene spesso impiegata anche in psichiatria per curare fenomeni quali ad esempio la depressione.

Il lavoro è stato svolto dai ricercatori italiani in collaborazione con il team americano del Nida, il National Institute on Drug Abuse, ed è stato realizzato presso il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Padova, in stretto contatto con l’Irccs San Camillo di Venezia. Lo studio ha coinvolto pazienti che stanno cercando un rimedio per la loro dipendenza da cocaina, e i ricercatori hanno trattato 16 pazienti con il rTms, mentre altri 16 soggetti hanno ricevuto dei farmaci pensati per alleviare i sintomi dell’astinenza.

Il primo gruppo si è sottoposto alle mini scosse quotidianamente 5 giorni consecutivi, e successivamente a questo periodo una volta alla settimana per le 3 settimane seguenti. In totale i pazienti hanno subito otto stimolazioni in 29 giorni, mentre i pazienti che hanno condotto un trattamento farmacologico hanno seguito lo stesso arco temporale. Al termine del periodo di test, i pazienti del gruppo sperimentale hanno proseguito con la stimolazione di mini scosse mentre al gruppo dei farmaci è stata sospesa l’assunzione. Questa seconda fase è durata in totale 63 giorni.

Ebbene, durante lo studio i partecipanti sono stati sottoposti a monitoraggio delle urine per due volte alla settimana al fine di verificare il reale consumo di droga. Nella prima fase del trattamento 11 pazienti, quindi il 69% dei soggetti trattati con mini scosse non hanno avuto ricadute nell’uso di cocaina, mentre solo il 19% del gruppo trattato con i farmaci, ovvero 3 pazienti su 16 sono riusciti a non cadere nel vortice dell’assunzione di cocaina.

Si tratta di risultati preliminari, che lasciano ben sperare perché attualmente non esistono farmaci in grado di curare questa tipologia di dipendenza. Al contempo, i numeri delle persone coinvolte nella dipendenza da cocaina continuano a crescere in tutto il mondo e solo in Europa sono 2.3 milioni i giovani tra i 15 e i 34 anni che hanno asserito di avere assunto questa sostanza nel passato recente.

Secondo i ricercatori dell’istituto San Camillo di Venezia dove è nata la ricerca, si tratta di numeri imponenti, che dimostrano la continua crescita del fenomeno a fronte di una completa mancanza di trattamenti e di approcci neurobiologici.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

9 - 2 =